Come installare Laravel in locale


luca.terribili avatar
luca.terribili

Da alcuni anni ho abbandonato lo sviluppo per Wordpress, a favore di altre tipologie di software.  Al momento sviluppo con Laravel e proprio di Laravel ci occuperemo in questo e nei prossimi articoli. 

Che cos'è  Laravel?

Laravel è un Framework PHP il cui design pattern principale è  l’MVC. Che significa MVC? Letteralmente è l’acronimo di Model View Controller, in pratica tutta la logica di programmazione, la business logic, viene suddivisa in tre livelli. Abbiamo il Model che si interfaccia con il database, abbiamo il Controller che gestisce le richieste HTTP e si relaziona con il modello e infine abbiamo la View che altro non è che l’interfaccia grafica.

Model View Controller

Prerequisiti per installazione

Detto questo cominciamo subito a entrare nel vivo della guida. Andiamo sulla laravel.com dove possiamo trovare una documentazione molto dettagliata. 

La prima cosa che dobbiamo fare è selezionare la versione di nostro interesse. La prima release ancora supportata è la 4.2, mente l’ultima è la 8. Ricordiamoci di fare sempre questa operazione di selezionare la versione, nel momento in cui dobbiamo consultare la documentazione.

Installare versione di Laravel

Per questa guida useremo la versione 7 che necessita come minimo di PHP 7.2.5. Nel mio portatile è installata la 7.2.34, per cui va benissimo. 

  • Estensione PHP BCMath
  • Ctype PHP Extension
  • Fileinfo estensione PHP
  • Estensione PHP JSON
  • Estensione PHP Mbstring
  • Estensione PHP OpenSSL
  • Estensione PHP PDO
  • Tokenizer PHP Extension
  • Estensione XML PHP

Abbiamo poi bisogno di Composer

Che cos’è Composer

Per chi non lo conoscesse, Composer è un gestore di librerie. Prima della sua introduzione eravamo abituati a cercare librerie su Google e Github, per poi includerle nei nostri progetti alla meno peggio, con tutta una serie di problematiche. Ad esempio nel momento in cui la libreria veniva aggiornata, dovevamo scaricarla di nuovo e magari non era più compatibile con il core del nostro software.

Composer ha risolto tutto questo. Attraverso questo strumento possiamo installare le librerie da riga di comando e tenere sotto controllo il versionamento grazie al file composer.json presente all’interno della root dell’applicazione.

Per l’installazione di Composer vi rimando al al sito ufficiale dove troverete le istruzioni per scaricarlo e installarlo in ambito locale o globale. Io consiglio la seconda opzione, in modo da averlo disponibile su tutto il filesystem.

Installazione di Laravel

Con il terminale spostiamoci nel filesystem del nostro webserver (var/www/html) e lanciamo il seguente comando:

composer create-project laravel/laravel my-app

 

L’ultimo parametro è il nome che volete dare alla vostra applicazione, nonché alla cartella che verrà creata per contenere tutti i files del framework.  Una volta terminato il download, entriamo dentro la nuova cartella my-app e apriamo il file .env

 Il file .env contiene le variabili di ambiente, cerchiamo il blocco con i parametri per la connessione al database e modifichiamo i valori in base alle nostre impostazioni. 

 File .env di Laravel

Una volta salvato il file dobbiamo aggiornare la cache della configurazione e a questo punto faremo la conoscenza di Artisan, la CLI (Command Line Interface) di Laravel. 

Da terminale lanciamo 

php artisan config:clear

 

Finito! Ora testiamo se funziona tutto, sempre da terminale lanciate

php artisan serve

 

Il terminale ci restituirà un collegamento, tasto destro, apri collegamento. Nella finestra del browser dovreste vedere la vista di default di laravel che vi da il benvenuto in questo potentissimo framework.

Guarda il VideoTutorial

 

Condividi